Fondazione Credito Bergamasco Fondazione Credito Bergamasco
 

ARTE E CULTURA

 Una vita per l'arte. Un impegno per la vita.

2015

Nell'anno in cui ricorre il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri, la Fondazione Credito Bergamasco dedica un evento espositivo itinerante a Persone e Personaggi della Divina Commedia"Come gente che pensa a suo cammino" è un suggestivo viaggio tra Inferno, Purgatorio e Paradiso, attraverso 25 grandi dipinti realizzati da Angelo Celsi per l'occasione. L'esposizione toccherà numerose località della provincia bergamasca, nonché le città di Verona e Lodi (nel 2016), importanti sedi del Banco Popolare.

La Fondazione Credito Bergamasco è stata promotrice della mostra internazionale dedicata a Palma il Vecchio, "Lo sguardo della bellezza", allestita presso la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo nella primavera/estate del 2015. Una prima mondiale organizzata in occasione di EXPO. Numerose le iniziative collaterali promosse dalla Fondazione sul territorio.

2014

Seconda tappa di Storie da collezione  a Brembate Sopra  tra il 15 febbraio ed il 31 marzo presso la Casa di Riposo  con la mostra “L’intimità dello sguardo e gli affetti quotidiani”. Abbiamo toccato anche la bassa Bergamasca con la mostra “I ricordi che colorano la vita” tenutasi tra il 25 maggio ed il 19 luglio  pressa la Fondazione Anni Sereni di Treviglio.
 

cheap christian louboutin replica christian louboutin shoes replica handbags online replica louis vuitton handbags

Sostegno alla mostra “Dal mito dalla storia dalla strada”,  un’ampia retrospettiva sulla vita artistica di Enrico Prometti (Bergamo, 1945-2008), artiocolatasi in tre sedi: Museo Storico di Bergamo - Convento di San Francesco, Museo Civico di Scienze Naturali “Enrico Caffi” e Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

Nel corso del 2014 la mostra itinerante dedicata al tema di Giobbe “La notte ed il suo sole” di Francesco Betti ha toccato le tappe di Romano di Lombardia (Museo d’Arte e Cultura Sacra), Serina (Convento SS. Trinità), Lovere (Atelier del Tadini), Grumello del Monte (Chiesa del Buon Consiglio), Verona (Chiesa di San Pietro in Archivolto).

Allestimento, nel periodo compreso tra il 10 e il 30 maggio, presso il Palazzo  Storico del Credito Bergamasco, dell’esposizione “Italiani a Parigi”. L’esposizione si focalizza sul nucleo di italiani residenti a Parigi noto come Groupe des Sept.

Allestimento, nel periodo compreso tra il 4 e il 24 ottobre, presso il Palazzo  Storico del Credito Bergamasco, di una straordinaria selezione della collezione Francesco Molinari Pradelli, precedentamente esposta alla Galleria degli Uffizi di Firenze. Contemporaneamente sono stati esposti due capolavori di Palma il Vecchio in corso di restauro a cura della Fondazione.
 

 

2013

 

Allestimento, nel periodo compreso tra il 4 ed il 19 maggio, presso il Centro culturale San Bartolomeo, della mostra “Panis Vitae” di Doriano Scazzosi. Nel corso dell’anno la mostra ha fatto tappa anche in  provincia di Bergamo: da Romano di Lombardia (presso il Museo d’Arte e Cultura Sacra dal 27 aprile al 9 giugno) a Presezzo (nella cornice di Palazzo Furietti Carrara dal 21 settembre al 10 ottobre).
 

Allestimento, nel periodo compreso tra l’11 ed il 31 maggio presso il Palazzo  Storico del Credito Bergamasco, in collaborazione con l’Associazione Testori, dell’intero ciclo dei “Pugilatori” di Giovanni Testori.

Allestimento, nel periodo compreso tra l’11 ed il 26 maggio presso il Palazzo  Storico del Credito Bergamasco, dell’esposizione “Omaggio a Moroni” costituito da una selezione di capolavori del pittore originario di Albino Giovan Battista Moroni. Un percorso tra ritratti e rappresentazioni sacre con l’eccezionale esposizione del famoso “Ritratto di Gian Gerolamo Grumelli” più noto come il “Cavaliere Rosa”. L’iniziativa è collegata al progetto “Grandi Restauri”, orientato nel 2013, al recupero di due opere del Moroni di soggetto sacro: la “Resurrezione di Cristo” di Sovere ed il “Polittico” di Ranica.

Allestimento, nel periodo compreso tra l’11 ed il 26 maggio, presso il Palazzo  Storico del Credito Bergamasco, dell’esposizione di Alessandro Verdi Sospendere l’emozione”, artista apprezzato a livello internazionale.

Nell’ambito del progetto “Grandi Restauri” è stato presentato, nei 3 fine settimana compresi tra l’11 ed il 26 maggio, presso il Palazzo  Storico del Credito Bergamasco,  il risultato definitivo del complesso  ed articolato restauro dell’”Ultima Cena” di Alessandro Allori detto Il Bronzino.

Allestimento, nel periodo compreso tra l’11maggio ed il 7 luglio,  presso l’Atelier del Tadini a Lovere, della mostra “Del vedere sospeso” di Zaccaria Cremaschi

Allestimento, nel periodo compreso tra il 12 ed il 26 maggio, nei meravigliosi spazi dell’ex chiesa della Maddalena a Bergamo, della mostra antologica “La memoria nella materia” di Mario Signori.

Cura ed organizzazione, nel mese di ottobre, della dodicesima edizione di “Invito a Palazzo” con l’allestimento presso la Sede Storica del Credito Bergamasco della  mostre:  “Omaggio a Sironi”, “Metamorfosi. Opere di Erminio Maffioletti” e nell’ambito dell’iniziativa Grandi Restauri “Opere di Giovan Battista Moroni” di seguito descritte. Nell’ambito del progetto “Grandi Restauri” è stata restaurata la Pala di Santo Spirito di Lorenzo Lotto. Sono state esposte le opere di G. B. Moroni: la Resurrezione di Sovere, il Polittico di Ranica ed il Polittico della Parrocchia di San Bernardo in Roncola.

Allestimento, nel periodo compreso tra il 28 settembre al 13 ottobre, presso il Centro Culturale San Bartolomeo della mostra “Appunti d’Artista”, raffinata esposizione di piccoli, sorprendenti bozzetti del grande artista bergamasco Raffaello Locatelli.

Sostegno alla  mostra “La costruzione della forma” promossa - nel decennale della scomparsa dell’artista Piero Cattaneo - dall’Associazione Piero Cattaneo. Con l’occasione la Banca ha restaurato l’opera bronzea realizzata dall’artista negli anni ’80 e collocata di fronte al lato est  del Palazzo Storico del Credito Bergamasco ed ha provveduto alla sua valorizzazione attraverso l’installazione di un’adeguata illuminazione notturna a led.

Nel mese di dicembre ha preso il via al progetto “Storie da collezione”, iniziativa dedicata a Case di Riposo del territorio  volta alla diffusione della collezione d’arte del Credito Bergamasco e della sua Fondazione. La prima edizione si è tenuta tra dicembre 2013 e gennaio 2014 presso la Fondazione Sant’Andrea Onlus di Clusone, con la mostra “Momenti di vita e scene di fede”.


Promozione – insieme con l’Università degli Studi di Bergamo – della prima grande retrospettiva dedicata a Jacopo Negretti detto Palma il Vecchio. Il progetto è stato “adottato”  dal Comitato EXPO della Camera di Commercio di Bergamo.
 

2012

Mostra “Di pietra e di carne - Opere di fra Massimo Rossi”, dal 1° al 23 dicembre 2012 presso il Centro Culturale S. Bartolomeo in Bergamo. Sorprendente e raffinata esposizione di 24 opere di fra Massimo Rossi o.p. che nascono dalla riflessione sul rapporto tra fede,  arte e liturgia, in prospettiva di “costruire” oggetti  che possano realmente essere a servizio delle celebrazioni liturgiche.


Mostra “MOVIMENTO MADI’ - Una geometria oltre le regole”, dal 24 giugno al 26 agosto 2012 presso l’Atelier del Tadini - Accademia di Belle Arti Tadini di Lovere (Bg), organizzata dalla Galleria Marelia di Bergamo. La mostra ha fatto scoprire al pubblico un movimento artistico che, oltre a rappresentare un caso unico nella storia dell’arte per longevità (esiste da sessantasei anni), risulta essere estremamente interessante in virtù delle vicende che ne hanno caratterizzato il percorso fino ad oggi.


Mostra “Gianluigi Lizioli 1929-2008”, dal 5 al 20 maggio presso il Museo Civico Ernesto e Teresa della Torre di Treviglio (Bg), con monografia/catalogo realizzata con il sostegno della Fondazione Credito Bergamasco.
 

Sempre nel periodo autunnale, si è svolto l’evento espositivo collaterale “Il volo dell’aquilone. Rinaldo Pigola: opere scelte”, percorso artistico che si è snodato tra due sedi diverse: presso il Centro Culturale S. Bartolomeo di Bergamo, dal 29 settembre al 14 ottobre 2012 e nell’ambito del Museo d’Arte e Cultura Sacra di Romano di Lombardia (Bg), dal 28 settembre al 21 ottobre 2012. E’ stato dato risalto – meritatamente – a Rinaldo Pigola, nel quale le qualità di ordine tecnico – certamente innate, ma poi affinate alla grande scuola dell’Accademia di Belle Arti di Brera in Milano – si sono coniugate con un instancabile percorso di ricerca e di sperimentazione artistica con esiti di elevato standing, certamente sorprendenti e affascinanti. L’iniziativa è rientrata nel filone – da tempo perseguito con finalità di carattere storico, culturale ed artistico – che vede impegnata la Fondazione a progettare ed attuare una pianificazione accurata volta alla valorizzazione di artisti che – a Bergamo e provincia – hanno fatto la storia del secolo scorso, particolarmente del secondo Novecento.

Cura ed organizzazione della undicesima edizione di “Invito a Palazzo” con l’allestimento presso la Sede Storica del Credito Bergamasco della  mostre:  “Grandi restauri: Alessandro Allori detto il Bronzino”;  “L’oeil gourmand. Un percorso nella natura morta dal Cinquecento al Novecento” e “Omaggio a De Chirico” di seguito descritte.

  • Nell’ambito del progetto “Grandi Restauri” - volto alla conservazione delle opere d’arte e dei monumenti architettonici del nostro territorio, caratterizzato da innovative modalità di intervento che vedono, per alcune opere, la possibilità di fruire da vicino delle delicate operazioni di restauro –  si inserisce la presentazione al pubblico dell’”Ultima Cena”, monumentale opera (2,15 m x 7,50 m) di Alessandro Allori detto Il Bronzino - in avanzata fase di restauro- dipinta nel 1582 per il refettorio del monastero di Astino, poi allocata presso il Palazzo della Ragione di Bergamo a seguito delle soppressioni napoleoniche e lì dimenticata. Durante le esposizioni il pubblico ha potuto interloquire con i restauratori, ammirare le opere da vicino ed approfondire le tematiche storico/artistiche tramite le visite guidate ed in modo assolutamente gratuito. L’iniziativa è stata inserita nell’ambito dell’importante manifestazione “Bergamo Scienza”. 
  • Unitamente all’opera del pittore fiorentino, ricca di particolari gastronomici, è stato possibile ammirare l’esposizione “L’oeil gourmand. Un percorso nella natura morta dal Cinquecento al Novecento” un viaggio nelle opere d’arte ispirate alle tavole imbandite di ogni epoca. L’esposizione, costituita da quaranta dipinti proveniente da una collezione privata, hanno per soggetto appunto la tavola imbandita interpretata da importanti artisti dal Cinquecento al Novecento trai quali da Fede Galizia a Evaristo Baschenis, da Giacomo Ceruti a Ennio Morlotti.
  • Sempre presso il palazzo storico del Credito Bergamasco è stata organizzata una straordinaria esposizione in “Omaggio a Giorgio De Chirico”, costituita da undici splendidi dipinti tratti da collezioni private: un’occasione imperdibile per ammirare (come nel caso di “L’oeil gourmand”) opere la cui visione era privilegio di pochi.

     

La Fondazione Credito Bergamasco ha promosso ed organizzato a Clusone (Bg) dal 1° al 26 agosto 2012, al fine di manifestare la vicinanza al territorio della valle fornendo un supporto culturale nel cuore della stagione turistica, le manifestazioni culturali “Genesi” (opere di Mario Paschetta), presso l’Oratorio dei Disciplini – mostra dedicata al Primo libro della Genesi quale riedizione dell’esposizione che lo scorso anno ha avuto grande successo di pubblico (itinerante a Romano di Lombardia presso MACS, a Bergamo presso i Padri Domenicani, ad Alzano Lombardo e a Lodi presso il Centro espositivo BPL) – e “Forma e colore” (mostra collettiva), presso il Museo della Basilica, proseguita poi nell’autunno presso Palazzo Furietti a Presezzo: quest’ultima iniziativa ha radunato opere di importanti artisti bergamaschi contemporanei con la partecipazione straordinaria di Ugo Riva che ha messo in mostra la pregevole opera “Madre Madre Madre” (2005)”. Find the Best Hand Mixer. Oltre 6.000 sono stati i visitatori.

Sostegno al FAI Giovani Bergamo per il restauro di due globi (terrestre e celeste) realizzati nel seicento da Vincenzo Maria Coronelli, collocati presso la Biblioteca Civica “Angelo Mai” di Bergamo.

Sostegno alla mostra antologica dedicata a “Carlo Ceresa” (1609-1679) allestita  presso il Museo Adriano Bernareggi e l’Accademia Carrara/GAMEC di Bergamo tra il 10 marzo ed il 24 giugno. In occasione della mostra è stata esposta presso il Salone della sede del Credito Bergamasco una “memorabile” opera dell’artista di San Giovanni Bianco: la Sacra famiglia in gloria, l’Angelo custode fra santi Francesco d’Assisi e Carlo Borromeo proveniente dalla Chiesa della visitazione di Alzano Lombardo (il dipinto è stato restaurato grazie al contributo del Credito Bergamasco).

Sostegno alla mostra “I Locatelli - dalla bottega di famiglia alle collezioni d’Oriente” dedicata alla importante dinastia di pittori e scultori bergamaschi allestita presso lo Spazio Viterbi del Palazzo della Provincia. In concomitanza con la mostra sono state esposte presso il Salone della sede del Credito Bergamasco due pregevoli opere: “Il ciabattino arabo” di Romualdo Locatelli (1905-1943), di proprietà del Credito Bergamasco, e  “Donatella” di Raffaello Locatelli (1915-1984), donata alla Fondazione dalla figlia del pittore.

Sostegno al progetto “Serio Art” realizzato da Promoserio - associazione volta alla valorizzazione del turismo e della cultura nei territori della Valle Seriana e della Val di Scalve -  finalizzato allo sviluppo  del sistema artistico culturale delle due Valli. E’ stata effettuata la mappatura, il monitoraggio e la schedatura dei principali rilievi artistici, con l’intento di realizzare guide per il turismo culturale.
 

Allestimento, nel periodo compreso tra il 30 marzo ed il 1° maggio, presso il Museo d’Arte e Cultura Sacra di Romano di Lombardia, della mostra “Via Vitae” dell’artista Angelo Celsi.
Il tema della “Via Crucis”, che da sempre appassiona gli artisti, è stato riletto da Angelo Celsi in chiave moderna; l’esposizione raccoglie 14 dipinti raffiguranti le “stazioni” della “via della croce” per chiudersi con un’opera dedicata alla Risurrezione di Cristo; perciò “Via Vitae”.
Nel corso dell’anno la mostra ha toccato tappe importanti in Bergamo e provincia: dal centro cittadino (presso il Centro Culturale San Bartolomeo, dal 5 al 20 maggio) a Clusone (nella splendida cornice dell’Oratorio dei Disciplini, dal 9 giugno all’8 luglio) per poi spostarsi a Schilpario (nello spazio espositivo Alpi, dal 14 al 25 agosto) ed infine a Sotto il Monte Giovanni XXIII (presso la sala del Comune, dal 7 al 27 ottobre). Nel 2013 ha concluso all’estero il suo itinerario ed è stata esposta, durante la Quaresima, nella splendida Collegiata di Bellinzona dall’8 al 22 marzo.
 

Allestimento, nel periodo compreso tra il 5 maggio ed il 1° giugno, presso la Sede Storica del Credito Bergamasco, a Bergamo, della mostra “Il tempo ritrovato” del maestro Gianriccardo Piccoli, uno dei maggiori artisti contemporanei.
All’origine della mostra vi sono i ripensamenti scaturiti dalla visione dei dipinti illustrati nel volume monografico che raccoglie l’intera attività del pittore – realizzato con il sostegno della Fondazione Credito Bergamasco. Il cuore della rassegna è il confronto con un classico del Novecento, Giorgio Morandi, del quale sono state esposte due opere scelte: “Paesaggio” del 1938 e una “Natura Morta “ del 1941.
Contestualmente alla mostra è stato possibile contemplare, anche attraverso visite guidate, il percorso espositivo “Grandi restauri”,  un occasione di poter vedere in anteprima opere d’arte in restauro  provenienti dal territorio Bergamasco e riportate al loro originario splendore grazie alla Fondazione. Sono state esposte: la monumentale pala di Sedrina dipinta da Lorenzo Lotto raffigurante la “Madonna con il Bambino in gloria e Santi” – giunta alla conclusione dell’opera di restauro – la grande tavola raffigurante l’”Assunzione della Vergine” realizzata dal pittore lombardo Girolamo Figino (di proprietà della Banca) e una porzione dell’imponente dipinto l’”Ultima Cena”  del pittore fiorentino Alessandro Allori (di proprietà del Comune di Bergamo).
 

Sostegno al Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo – “Brahms, il conservatore progressista” è il filo conduttore dei 31 concerti in programma tra il 26 aprile al 13 giugno 2012. Un particolare sostegno è stato accordato all’iniziativa “Uto Ughi Progetto Giovani” che vuole favorire l’avvicinamento delle nuove generazioni di ascoltatori alla musica classica.

Dal 2011 al 2012 sostegno a Festival Internazionale della Cultura Bergamo organizzato dalla Associazione Festival Internazionale della Cultura Bergamo. Il tema del primo anno è stato  “Le Passioni – l’incanto della Cultura” mentre nel 2012 il filo conduttore sono state le “Illusioni”,  un itinerario di spettacoli, masterclass e workshop nei diversi campi delle arti visive, cinema, fotografia, musica, filosofia e danza con significativi momenti di confronto e di arricchimento caratterizzato da punte di eccellenza artistiche e didattiche di provenienza internazionale.

2011

Allestimento, nel periodo compreso tra il primo ed il 22 maggio, presso l’Atelier del Tadini a Lovere della mostra “Colore e dissolvenzedell’artista Angelo Celsi. L’artista presenta al pubblico  la sua visione del mondo e della natura, interpretati attraverso opere caratterizzate da  inusuale cromatismo  e da suadenti dissolvenze.

Allestimento, nel periodo compreso tra il 14 maggio e il 10 giugno, presso la Sede Storica del Credito Bergamasco, della mostra “Anima Mundi” dello scultore Ugo Riva, straordinaria occasione per ammirare opere di uno dei maggiori scultori contemporanei di rilievo internazionale.  Le sculture, caratterizzate da inusitata profondità concettuale al limite del lirismo, ci conducono  in un viaggio di ricerca sui più importanti temi esistenziali.

Allestimento di una raffinata esposizione di opere di “Piero Dorazio(1927-2005), artista  italiano di rilevo internazionale che ha ricoperto un ruolo di primo piano nella storia dell’arte moderna. I capolavori esposti, messi a disposizione da collezionisti privati, sono ammirabili, presso la sala consiliare della Banca, nei tre fine settimana in contemporanea con la mostra di Ugo Riva.

Cura ed organizzazione della decima edizione di “Invito a Palazzo” con l’allestimento presso la Sede Storica del Credito Bergamasco della  mostra “I formidabili anni Cinquanta” un percorso a due voci tra la pittura di Ennio Morlotti e quella di Romano Trojani. L’esposizione, prima rassegna italiana ad ospitare insieme i due Maestri del Novecento, è stata l’occasione per apprezzare il percorso creativo compiuto da due straordinari interpreti di un mondo appena uscito dalla seconda guerra mondiale, un mondo tanto povero dal punto di vista economico quanto ricco di vitalità e creatività.
Unitamente al percorso espositivo, attraverso visite guidate, è stato possibile assistere ai lavori di restauro, promossi dalla Fondazione Credito Bergamasco di due nuovi capolavori di Lorenzo Lotto (Madonna in gloria e i Santi G. Battista, Francesco, Girolamo e Giuseppe, proveniente dalla Parrocchia di San Giacomo a Sedrina e Sacra Famiglia con Santa Caterina d’Alessandria di proprietà dell’Accademia Carrara di Bergamo nonchè di  un olio su tela, anch’esso in corso di recupero, dal titolo La Vergine che adora il Bambino,  di Alessandro Bonvicino, detto “il Moretto”. Insieme a questi tre capolavori è stato esposto il “Polittico” di Lorenzo Lotto, al rientro dalla grande mostra monografica allestita presso le Scuderie del Quirinale di ricostruito nella sua connotazione originaria; cioè inserito nella sua attuale imponente cornice. Ad arricchire ulteriormente il percorso espositivo si sono aggiunte anche le cosiddette “Predelle della Pala Martinengo della Chiesa di San Bartolomeo”, tre splendide opere di Lorenzo Lotto di proprietà dell’Accademia Carrara, anch’esse di ritorno dalla mostra romana presso le Scuderie del Quirinale e riportate all’antico splendore grazie al restauro realizzato nel dicembre 2010 presso la sala Consiliare del Credito Bergamasco.
Per festeggiare adeguatamente il 120° anniversario del Credito Bergamasco la Fondazione ha donato agli ospiti una pubblicazione, edita dalla stessa Fondazione, relativa ai dipinti restaurati nel 2010 (Madonna in trono col Bambino, Polittico di Ponteranica, Trinità), esposti nella grande mostra romana conclusasi a giugno e dedicata al Maestro veneziano. 

Sostegno all’iniziativa ArteImpresa “Capitali Intangibili: luoghi, relazioni, persone”, tesa a mettere in contatto i giovani artisti dell’Accademia Carrara di Belle Arti con il mondo produttivo bergamasco. Ogni artista ha dato una personale rappresentazione delle relazioni, interazioni e storie che le aziende partecipanti hanno con l’Uomo e con il capitale intangibile che egli contribuisce a creare. Il secondo premio è stato assegnato a Diego Ravotto abbinato al Credito Bergamasco.

Allestimento, nel periodo compreso tra il 5 ed il 25 novembre, presso la Sede Storica del Credito Bergamasco a Bergamo, della mostra “Nature morte” del maestro Giacomo Ceruti, uno dei protagonisti della pittura lombarda del Settecento. E’ stata l’occasione per ammirare la più alta concentrazione mai radunata, 24 dipinti, di sue nature morte, un soggetto in cui il pittore si era specializzato raggiungendo esiti di portata europea.
Contestualmente alla mostra è stato possibile contemplare, anche attraverso visite guidate, il percorso espositivo “Via pulchritudinis”,  uno straordinario itinerario sulla “via della bellezza” composto da dipinti facenti parte della collezione del Credito Bergamasco (fra le altre, opere di Francesco Botticini, Giacomo Ceruti, Girolamo da Romano detto “Il Romanino”) ovvero depositati presso la Banca nel corso di restauri (fra le altre, opere di Lorenzo Lotto).

 

2010

Sostegno alla ricerca storica  sul Caravaggio, in occasione  del quarto centenario  della morte, condotta  presso l’Archivio di Stato di Roma  da Eugenio Lo Sardo e dalla sua equipe di storici e archivisti. I risultati della ricerca, che ha permesso di portare alla luce materiale inedito sulla permanenza a Roma dell’Artista Bergamasco, saranno presentati all’Archivio di Stato Sant’Ivo alla Sapienza il 10 febbraio in occasione della mostra “Caravaggio a Roma. Una vita dal vero”.

Tramite la sua Fondazione, il Credito Bergamasco si prepara in grande stile a celebrare il suo 120° anniversario di attività, che ricorre nel corso del 2011. Le iniziative in programmazione sono tante, tutte in evoluzione, e saranno progressivamente divulgate.
 

replica watches uk replica watches replica watches uk replica watchesLa novità più recente in ordine di tempo è legata alla valorizzazione e al sostegno del ricchissimo patrimonio artistico di cui sono dotate la città e la provincia di Bergamo, mediante il restauro di tre opere pittoriche presenti in tre chiese bergamasche – San Bernardino e Sant’Alessandro della Croce in via Pignolo a Bergamo e Santi Vincenzo ed Alessandro a Ponteranica – eseguite da Lorenzo Lotto (Venezia 1480 - Loreto 1556) durante la sua parentesi bergamasca: "La Trinità", "Madonna in trono col bambino e i Santi Giuseppe, Bernardino, Giovanni Battista e Antonio Abate", "Polittico di Ponteranica".
A due anni di distanza dall’intervento di restauro del dipinto La Trinità che incorona la Vergine di Giovan Battista Moroni (allocato nella Chiesa di Sant’Alessandro della Croce in via Pignolo a Bergamo) e a tre da quello di Diana e Callisto di Enea Salmeggia (di proprietà del Credito Bergamasco), la pregevolissima iniziativa del restauro dei tre dipinti del Lotto – promossa e finanziata interamente dalla Fondazione Credito Bergamasco – si colloca nel solco della sua tradizionale attività di valorizzazione dell’arte e di diffusione della cultura, espressa tendenzialmente in ambito locale, ma che ormai da tempo ha assunto un più ampio respiro ed è inserita a pieno titolo anche nel panorama nazionale.

Mostra Giovanni Frangi "Divina - Wallpaper"
Dal 2 al 29 ottobre il Credito Bergamasco ha aperto le sue porte per una visita gratuita alla mostra di Giovani Frangi "Divina - Wallpaper", straordinaria occasione per ammirare opere di uno dei maggiori artisti contemporanei, ormai proiettato sulla scena internazionale. "Frangi ci introduce in una stanza dipinta di foglie dove si intravedono squarci di cielo bianco. Dipinti di colore viola circondano l'osservatore e lo sguardo è libero di cogliere le dimensioni dello spazio espositivo, separato da vetri, anch'essi dipinti. Il rumore dei nostri passi sul pavimento, cosparso di foglie secche, ci restituisce vivida la sensazione di essere in un bosco".

Mostra Mario Paschetta "Genesi"
Dal 2 al 24 ottobre la Fondazione ha allestito – presso il Centro Culturalre San Bartolomeo – la mostra di Mario Paschetta dedicata al Primo libro della Genesi, nella quale l’artista – attraverso opere caratterizzate da intenso cromatismo e da inusitata potenza sul piano materico – ha condotto un’ appassionata riflessione sulle origini del creato e sull’inizio della vita.

Mostra Domenico Rossi 1911-1955
Allestimento, nel periodo compreso tra il 15 maggio e l’11 giugno, presso la Sede Storica del Credito Bergamasco, della mostra retrospettiva dedicata a Domenico Rossi (1911-1955), straordinaria occasione per ammirare opere di un’artista bergamasco di grande talento e di suoi importanti contemporanei, quali Trento Longaretti, Mario Cornali, Achille Funi, Contardo Barbieri, Giuseppe Ugo Recchi e Franco Normanni. Unitamente all’esposizione, attraverso visite guidate, sarà possibile assistere ai lavori di restauro, promossi dalla Fondazione Credito Bergamasco, di due dipinti di Lorenzo Lotto (Madonna in trono col bambino e i Santi Giuseppe, Bernardino, Giovanni Battista e Antonio Abate, Polittico di Ponteranica), approfondendo in loco la conoscenza delle opere e delle tecniche di restauro.

ArtInBanca
Il Credito Bergamasco e la sua Fondazione hanno allestito - nel periodo compreso tra il 25 giugno e il 13 settembre - presso il Museo Arte Tempo di Clusone, un'esposizione con alcuni dei dipinti più significativi della collezione della Banca.

2009

Mostra Gianfranco Bonetti
Dal maggio al  giugno 2009, la Fondazione ha allestito nel salone principale della sede del Creberg una rassegna dedicata a Gianfranco Bonetti, straordinario artista figurativo contemporaneo. L'evento ha riscontrato un significativo riconoscimento da parte della critica nonchè un ampio e diffuso gradimento da parte del pubblico con l'afflusso di oltre 6.000 visitatori.

Mostra Trento Longaretti "La metafisica delle cose"
Dal 3 al 30 ottobre, la Fondazione ha allestito nel salone principale della sede del Creberg un'inedita rassegna antologica di Nature Morte dell'artista Trento Longaretti, pittore bergamasco che vanta una proficua attività di collaborazione con la Banca. La mostra ha riscontrato un clamoroso successo di critica e di pubblico - battendo tutti i precedenti record - ha infatti registrato un'affluenza di oltre 10.000 visitatori. 

2008

“Vanitas Vanitatum” di Gianriccardo Piccoli
La Fondazione ha provveduto all’acquisto dell’intero “corpus” di opere di Gianriccardo Piccoli intitolato “Vanitas Vanitatum”, che è stata successivamente concessa in deposito gratuito al Museo Diocesano Bernareggi, per diventare mostra itinerante nel territorio della diocesi.

Mostra “Collezione Creberg da Romanino a Ceruti”
La Fondazione ha organizzato la mostra “Collezione Creberg da Romanino a Ceruti” presso il Museo d’Arte e Cultura Sacra di Romano di Lombardia: undici capolavori realizzati da antichi maestri di scuola italiana del XVII e XVIII secolo. Per la conclusione dell’evento, la Fondazione ha proposto un concerto di musiche di Antonio Vivaldi eseguito dall’Enseble Archi Scaligeri nella chiesa prepositurale di Santa Maria e San Giacomo Maggiore di Romano di Lombardia.    

Mostra Trento Longaretti
Dal maggio al  giugno 2008, la Fondazione ha allestito nel salone principale della sede del Creberg una rassegna dedicata a Trento Longaretti, con l’esposizione di circa 30 splendidi acquarelli della più recente produzione artistica del pittore bergamasco.

Mostra Bartolomeo Bettera per “Invito a Palazzo”
Per l’edizione 2008 di “Invito a Palazzo”, la Fondazione ha deciso di rendere omaggio a Bartolomeo Bettera proponendo un’esposizione dedicata ad un pittore pressoché sconosciuto al grande pubblico ma dal grande valore artistico e dall’affascinante vicenda umana.

Restauro de “La Trinità che incorona la Vergine” di G.B. Moroni
Nel corso del 2008, la Fondazione ha finanziato il restauro del magnifico olio su tela di G.B. Moroni “La Trinità che incorona la Vergine”. Il prezioso dipinto restaurato, dopo l'esposizione nella sede del Credito Bergamasco, è stato ricollocato nel mese di ottobre 2008 nella chiesa Parrocchiale di Sant’Alessandro della Croce in Borgo Pignolo, Bergamo.

2007

Mostra Vanitas per “Invito a Palazzo”
In occasione della sesta edizione di “Invito a Palazzo” sono stati esposti dipinti di artisti lombardi, tra i principali interpreti della natura morta, nella mostra dal titolo Vanitas.

Mostra di Evaristo Baschenis per “Invito a Palazzo”
Per la quinta edizione di “Invito a Palazzo” - la manifestazione promossa dall’Associazione Bancaria Italiana che ogni anno apre al pubblico le porte delle sedi storiche delle banche - è stata allestita, presso la sede centrale del Credito Bergamasco, una mostra di dipinti di Evaristo Baschenis, uno dei più insigni pittori del Seicento.

2006

Fondazione Bergamo nella Storia-Onlus
La Fondazione sostiene, in qualità di socio fondatore,  la Fondazione Bergamo nella Storia Onlus nata per salvaguardare e incentivare l’importante patrimonio storico, culturale e artistico del territorio bergamasco.

2005

Ritratto di Gaetano Donizetti e Ritratto di Simone Mayr
La Fondazione ha acquistato le due interessanti opere ottocentesche di autore incerto ma particolarmente significative non solo perché inequivocabile espressione della cultura pittorica bergamasca della seconda metà del XIX secolo ma anche per i soggetti ritratti, particolarmente significativi per Bergamo. Le tele sono state cedute in deposito gratuito alla Biblioteca Civica Angelo Mai in Città Alta.

2003

Disegni Giacomo Manzù
La Fondazione ha acquisito un prezioso album di trenta disegni a penna su carta assorbente realizzati da Giacomo Manzù nel 1944 - tutti di soggetto naturalistico - che costituiscono nel loro insieme un unicum per qualità e rarità iconografica. Tali disegni sono stati depositati presso la GAMeC. 

 

US Harris Survey Center released information for 2 day diet capsule indicating that a person's life 60% to 90% of the disease are likely related to improper handling and stress.
Related article: The relationship between stress relieve and longevity